Quanto è indispensabile un business plan per PMI?

  • 16 Agosto 2018

Il business plan è uno strumento utile per valutare in maniera opportuna i punti di forza e le capacità del progetto imprenditoriale. Ovviamente non può e non deve essere considerato uno strumento assoluto ed unico di affermazione e conoscenza, ma essenzialmente un mezzo dinamico e malleabile a seconda dei cambiamenti che avvengono all'interno o all'esterno dell'impresa, comunque indispensabile per una corretta e limpida gestione aziendale.
In sintesi ogni business plan è una sorta di manuale dell'azienda che permette di delineare nero su bianco la suddetta business idea; per tali motivi è necessario che ciascun imprenditore lo verifichi periodicamente e conseguentemente ad eventuali variazioni dei dati statistici d'interesse. Questo strumento di lavoro è anche sfruttato per le relazioni esterne alla realtà aziendale, in particolar modo quelle che nascono con potenziali finanziatori o investitori. Nonostante, come accennato, possa accadere che divengano rapidamente obsoleti, i business plan hanno un'elevata valenza funzionale, soprattutto se creati e gestiti correttamente.

Come nasce un business plan

Realizzare un piano guida per l’impresa non è impossibile, è sufficiente procedere per step, evitando omissioni e lacune varie. Innanzitutto dovranno essere riportati i dati dell’imprenditore e dell’azienda che lo stesso gestisce; successivamente dovranno essere illustrate le motivazioni che spingono a mettersi in proprio e gli obiettivi da voler raggiungere; poi si procede con un'analisi di mercato atta ad evidenziare i risultati di un'accurata indagine nel settore in cui si vuole operare, valutandone proficuità, rischi e il potere contrattuale dei fornitori. Quest'ultimo punto rappresenta il cardine per il successo di un'attività imprenditoriale, in quanto collaborando con i fornitori giusti ci si può assicurare la qualità di macchine da caffé, affrancatrici, o qualsiasi altro prodotto ci si puo assicurare la qualita.
Per completare la stesura di un perfetto business plan è importante anche delineare una strategia di marketing centrata sugli obiettivi commerciali, sul valore di vendita del prodotto o del servizio erogato, sulle politiche promozionali e sulla pubblicità; descrivere con precisione la storia e la forma giuridica della società; creare una tabella riportante il prospetto di tutti i beni utili allo svolgimento dell'attività lavorativa dell'impresa; stimare l'entità del fabbisogno finanziario; aggiornare costantemente i flussi di cassa, per evitare situazioni di rosso bancario.

Le garanzie di successo

La strada su cui un'impresa decide di avventurarsi è spesso lunga e tortuosa, fatta di pericoli ed imprevisti entrambi frutto del cannibalismo commerciale sempre più forte e senza scrupoli. L'unica corazza che può proteggerne la struttura economica ed organizzativa è proprio un buon business plan, completo nei punti sopra descritti ma allo stesso tempo chiaramente sintetico, capace di guidare l'azienda sui giusti binari affaristici, proponendo le strategie più adatte punto per punto, senza che essa ceda alle baraonde confusionali che spesso deteriorano e divorano le realtà imprenditoriali dall'interno, già prima che vengano intaccate da speculatori esterni.

Commenti

Lascia il tuo comento

Invia